Sei in Home » Viaggi » Carinzia in treno, 5 luoghi da non perdere

Carinzia in treno, 5 luoghi da non perdere

by Francesca

Laghi color smeraldo, città pittoresche e splendidi parchi: ecco 5 luoghi da sogno da visitare in Carinzia in treno


La Carinzia è una splendida zona nella parte meridionale dell’Austria, conosciuta come la regione dei laghi. Infatti in questa piccola parte di territorio sono concentrati tantissimi laghi balneabili, uno più bello dell’altro, molti dei quali con temperature superiori ai 25°C.

Oltre ai laghi, la zona è famosa anche per le sue splendide piste ciclabili e i sentieri di trekking, che attirano ogni anno numerosi cicloturisti e amanti della montagna.

Ma la Carinzia non è solo laghi e trekking: infatti è anche una zona ricca di parchi divertimento e attrazioni per bambini, il che la rende una meta ideale per delle vacanze in famiglia. Noi l’abbiamo scelta come destinazione per l’estate 2022 e sono rimasta impressionata dalle attenzioni che vengono riservate alle necessità dei più piccoli.

La cosa che più mi è piaicuta è la facilità con cui è possibile spostarsi con i mezzi pubblici per visitare le attrazioni principali. Questo ha reso le nostre vacanze non solo più comode, ma anche più sostenibili. Se anche tu stai pensando di trascorrere una vacanza tra natura e divertimento senza dover per forza usare la macchina, hai appena trovato la meta perfetta!

Le cose da vedere in questa regione sono moltissime, ma oggi ti indicherò la mia personale top 5 dei luoghi imperdibili da visitare in Carinzia in treno. E visto che sono buona, se leggerai l’articolo fino in fondo, troverai anche un piccolo extra per gli amanti delle piste cilcabili ;)

Mappa della rete ferroviaria in Carinzia dal sito OBB

Come visitare la Carinzia in treno

Visitare la Carinzia in treno partendo dall’Italia è molto semplice, soprattutto se abiti al Nord.

Innanzitutto per raggiungere la regione dovrai prendere un treno per Villaco (o Villach). Il paese si trova proprio sulla tratta che collega le principali città italiane all’Austria, quindi raggiungerla non sarà difficile. Per scoprire i treni diurni e notturni tra Italia e Austria puoi leggere questo articolo.

Una volta arrivato a Villach potrai spostarti facilmente nelle varie zone della Carinzia grazie alla Schnellbahn, la rete di treni interurbana austriaca.

Per rendere il tuo soggiorno più comodo possibile, ti consiglio di alloggiare nei dintorni di Villach. Infatti la città è il crocevia principale dove partono praticamente tutte le linee di treni e bus della regione, perciò potrai visitare la zona problemi. I treni in Carinzia sono comodi e moderni e ti permetteranno di arrivare (quasi) dappertutto.

Scopri gli alloggi disponibili per il tuo soggiorno a Villach

Se vuoi portare con te la tua bicicletta sui treni che collegano Italia e Austria ci sono regole specifiche da seguire. Su quelli gestiti direttamente dalla compagnia austriaca OBB si applicano queste regole, mentre le norme sui treni gestiti da Trenitalia le trovi a a questo link alla voce “treni internazionali”.

Sui treni austriaci invece, il trasporto bici è abbastanza comune e non dovresti avere grossi problemi. Per approfondire, ti lascio il link (in inglese) alle regole per il trasporto bici sui treni in Austria.

Cosa vedere in Carinzia in treno

Millstättersee

La Carinzia è famosa per i suoi numerosi laghi dalle acque cristalline circondati da paesaggi da cartolina. Il Millstättersee, oltre ad essere uno dei più grandi della regione, è anche uno dei più belli da visitare.

Potrai scegliere di percorrere in bici il lungolago, avventurarti per uno dei sentieri di trekking sulle montagne circostanti o semplicemente goderti la giornata prendendo il sole in una delle spiagge o dei lidi sulla riva. Per i più romantici, è possibile affittare una barca a remi per visitare il lago in autonomia.

Per arrivare al Millstättersee dovrai prendere la linea S1 e scendere alla fermata Spittal-Millstättersee. Da qui potrai prendere prendere il bus 5140 che collega la stazione ai paesi intorno al lago.

Carinzia in treno: il Millstattersee
I bellissimi scorci sul Millstättersee

Terme di Villach

Le terme di Villach sono il luogo ideale da raggiungere in Carinzia in treno per rifugiarsi nelle giornate di brutto tempo.

Al suo interno troverai tutto il necessario per trascorrere una giornata all’insegna del relax e del divertimento. La struttura vanta infatti diverse piscine interne ed esterne, tra cui una olimpionica da 25 metri, una palestra e una spa con sauna e hammam.

Alle terme di Villach troverai anche spazi e attrazioni dedicati alle famiglie, tra cui due grandi scivoli d’acqua e un’area con piscina dedicati ai più piccoli.

Noi abbiamo trascorso un’intera giornata pranzando nel ristorante a buffet e ci siamo trovati molto bene. Il posto è comprensibilmente molto frequentato, specie dalle famiglie, perciò l’atmosfera non è proprio quella da QC Terme.

Le Terme di Villach sono facilissime da raggiungere in treno, in quanto si trovano a pochi metri dalla stazione di Villach Warmbad, raggiungibile con le linee S4 o S5.

Cosa vedere in Carinzia con i mezzi pubblici: le terme di Villach
Piscine interne delle terme di Villach

Carinzia in treno: Klagenfurt e il Minimundus

Klagenfurt è un grazioso paese circondato da aree verdi e dalle stupende acque del lago Wörthersee. Il centro storico merita sicuramente una visita, ma la sua attrazione principale è sicuramente il Minimundus.

Questo bellissimo parco a tema contiene i modelli in scala 1:25 di tutti i principali monumenti del mondo ed è un vero gioiello per gli amanti del genere. Oltre al parco si può accedere ad un edificio interno, dedicato soprattutto ai bambini, in cui si trovano un cinema 4D, un’area giochi e diverse installazioni interattive.

In biglietteria, alle famiglie viene consegnato un libretto con quiz e giochi da risolvere per coinvolgere i bambini nella scoperta del parco. Al termine della visita, i ragazzi che avranno completato il libro riceveranno il diploma di giramondo. Mi sarebbe piaciuto portarlo a casa come ricordo, purtroppo mia figlia era più interessata alle postazioni interattive che a risolvere indovinelli :)

Per arrivare al Minimundus basta prendere la linea S1 e scendere alla fermata Klagenfurt West, per poi proseguire a piedi per circa cinque minuti in direzione del parco.

Cosa vedere in Carinzia con i mezzi pubblici: il Minimundus di Klagenfurt
Simulatore di guida all’interno del Minimundus

Ossiachersee

Un altro lago da non perdere è l’Ossiachersee, un incantevole specchio d’acqua che si trova vicino a Villach. Anche qui le attività da fare non mancano, dai trekking sulle montagne circostanti, alle gite in bicicletta sul lungolago, fino agli sport acquatici da praticare in uno dei lidi attrezzati.

Se hai poco tempo, puoi scegliere di visitare il lago con le gite in battello offerte dalla compagnia Ossiacher See Schiffart. Il modo migliore per prendere il traghetto è raggiungere Annenheim con la linea S2 e scendere verso il molo che si trova a pochi metri dalla stazione dei treni.

Il traghetto effettua diverse fermate lungo l’Ossiachersee e ti permetterà di scendere per esplorare i dintorni, per poi ripartire con uno dei battelli successivi. Se hai figli, ti consiglio di fermarti ad Ossiach e trascorrere la giornata al Familywald Ossiacher See, un bellissimo parco pensato per le famiglie a circa sette minuti a piedi dal molo.

Al suo interno i bambini seguiranno un divertente percorso interattivo in mezzo al bosco, con tanto di terrazze panoramiche e passerelle sugli alberi.

Alla fine del percorso troveranno ad attenderli una stupenda area giochi e, poco distante, il sentiero Treenet, il fiore all’occhiello del parco. Si tratta di un percorso realizzato con un intreccio di corde di nylon sospese tra gli alberi e collegate tra loro con scivoli e tunnel. Altra attrazione imperdibile del Familywald è la Flyline, una zipline che attraversa il bosco e “accompagna” i visitatori fino all’uscita.

Nell’area del parco sono presenti anche diversi percorsi avventura, pensati per adulti e bambini a partire dai 6 anni.

Per maggiori informazioni sui costi e sugli orari di ingresso, puoi consultare il sito ufficiale del parco.

Carinzia in treno: l'Ossiachersee
Vista panoramica sull’Ossiachersee

Tierpark Rosegg

Il Rosegg Tierpark è la destinazione ideale per passare un po’ di tempo in mezzo alla natura.

Si tratta di un piccolo zoo in cui ammirare diversi animali come cervi, lama, bisonti e linci. Al suo interno troverai anche un’area dedicata agli animali da cortile come conigli, capre, asini e maialini e, come in ogni luogo della Carinzia, un parco giochi per far divertire i bambini.

All’entrata si possono comprare delle palline con del mangime da dare agli animali (noi l’abbiamo usate quasi esclusivamente per attirare i cervi per la felicità di nostra figlia).

Oltre al parco è possibile visitare il vicino Castello di Rosegg o giocare a perdersi nel labirinto che si trova proprio davanti all’entrata del maniero.

Per arrivare al Tierpark Rosegg dovrai prendere la linea S1 e scendere alla stazione Lind-Rosegg, per poi prendere il bus numero 5196 in direzione Rosegg Ort. Dalla fermata del bus potrai raggiungere il parco in circa 10 minuti a piedi.

Bonus: la pista ciclabile San Candido-Lienz

Lienz è una famosa quanto affascinante cittadina austriaca che si trova in Tirolo, praticamente attaccata al confine con la Carinzia.

Se hai studiato bene la cartina della rete feroviaria, ti sarai sicuramente accorto che la linea S1 collega direttamente Villach a Lienz. Perciò, perchè non approfittare dell’occasione per arrivare in città e percorrere la pista ciclabile che unisce Lienz a San Candido?

Noi l’abbiamo fatto e ti assicuro che, nonostante la folla e il poco allenamento, è stata un’esperienza bellissima che ci ha permesso di ammirare in un solo viaggio anche gli stupendi paesaggi dell’Alta Pusteria.

Una volta arrivato a San Candido, potrai tornare indietro prendendo il treno regionale fino a Lienz e poi di nuovo la S1 verso Villach.

Carinzia in treno: pista ciclabile San Candido-Lienz
Paesaggio lungo la ciclabile San Candido-Lienz

Questi erano i miei consigli su cosa vedere in Carinzia in treno. Spero che l’articolo ti abbia dato degli spunti interessanti per organizzare la tua prossima vacanza itinerante in ferrovia.

Se hai altri consigli sui luoghi da raggiungere in treno in questa regione, lascia pure il tuo contributo scrivendo un commento.

QUESTO ARTICOLO CONTIENE DEI LINK DI AFFILIAZIONE. QUESTO VUOL DIRE CHE, SE DECIDERAI DI ACQUISTARE UNO DEI PRODOTTI ELENCATI CLICCANDO SUI LINK PRESENTI, IO RICEVERO’ IN CAMBIO UNA PICCOLA PERCENTUALE. COSI’ FACENDO SUPPORTERAI NON SOLO IL BLOG, MA ANCHE IL LAVORO CHE SI NASCONDE DIETRO LA PUBBLICAZIONE DI OGNI SIGNOLO ARTICOLO. GRAZIE ♥

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.