Un itinerario in treno per scoprire le più città d’arte più belle e più importanti da visitare in Lombardia


Eccoci al secondo appuntamento della miniserie dedicata alla Lombardia.

Oggi scopriremo insieme un fantastico itinerario in treno per raggiungere le città d’arte più belle ed importanti della regione.

Inizieremo con l’elegante Milano per poi raggiungere Bergamo e la sorprendente Brescia. Seguiremo la ferrovia verso Cremona, punto di partenza per visitare splendide città come Mantova e Lodi. Infine concluderemo il tour con la splendida Pavia e la sua Certosa.

Prima di partire, ti ricordo che se ti sei perso la prima puntata dedicata ai laghi lombardi, puoi trovarla a questo link.

Ti interessa l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Sette bellissime città d'arte della Lombardia da visitare in treno

Itinerario delle città d’arte della Lombardia in treno (Milano-Bergamo-Brescia-Cremona-Mantova-Lodi-Pavia)

Le città lombarde più belle: Milano, Bergamo e Brescia

L’itinerario per visitare le città d’arte della Lombardia, non può che partire da Milano, capitale economica d’Italia e città della moda per eccellenza. Qui ti consiglio di intrattenerti per almeno qualche giorno per goderti le splendide attrazioni come il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele II, ma anche per scoprire le molteplici anime della città. Perderti nei vicoli del quartiere bohemienne di Brera, passeggiare sui navigli o rilassarti nei numerosi parchi sono solo alcune delle cose alternative che puoi fare per passare del tempo in città.

Galleria Vittorio Emanuele II, Foto di Tove Liu da Pexels

Dopo aver esplorato Milano, raggiungi Bergamo. Lasciati incantare dalla vivace contemporaneità della Città Bassa e poi prendi la funicolare per raggiungere città Alta e perderti nel suo fascino antico. Prima di ripartire, non lasciarti scappare la meravigliosa vista panoramica della città dal Campanone.

Da Bergamo riprendi la ferrovia e riparti alla volta di Brescia. Brescia è una città meno turistica rispetto alle precedenti, ma custodisce dei tesori storici inestimabili. Alcune delle sue meraviglie più importanti sono il tempio romano in Piazza del Foro ed il suo imponente castello. Già che ci sei, approfitta della tua permanenza per visitare il vicino lago d’Iseo e Monte Isola.

Vista panoramica della città di Bergamo dal Campanone, una delle sette città d'arte della Lombardia da visitare in treno
Vista panoramica di Bergamo

leggi anche LOMBARDIA IN TRENO: ITINERARIO ALLA SCOPERTA DEI LAGHI

Città d’arte della Lombardia in treno: Cremona, Mantova, Lodi e Pavia

Da Brescia continua l’itinerario delle città d’arte della Lombardia raggiungendo Cremona. Dopo aver esplorato il centro storico ed aver ammirato dall’alto la città dal suo famoso Torrazzo, ti consiglio di dirigerti a Mantova per una gita in giornata.

La città, famosa per i suoi tortelli di zucca, si trova a meno di un’ora di treno da Cremona ed è una meta ideale per scoprire alcune eccellenze storiche ed artistiche lombarde. Particolarmente degno di nota è il Palazzo Ducale, un’enorme reggia composta dalla fusione di diversi edifici appartenuti ai Gonzaga. Al suo interno potrai ammirare la camera degli sposi o camera picta, una delle opere più importanti del pittore Andrea Mantegna.

Il Palazzo Ducale di Mantova visto dal fiume
Mantova, Foto di cristianafranzini da Pixabay

Se hai tempo, da Cremona fai una veloce deviazione a Lodi, nel cuore della regione Lombardia. Il paese è molto piccolo e ti basterà una sola giornata per visitare le sue attrazioni più importanti, come Piazza della Vittoria e il Broletto.

Non ti resta quindi che raggiungere l’ultima tappa del tuor dirigendoti verso Codogno e prendendo un treno in direzione Pavia. La città, immersa nelle pianura padana, si trova a un’ora di treno da Milano ed è nota per il suo ponte coperto e la sua architettura medievale.

A poca distanza da Pavia si trova la famosa Certosa, uno splendido complesso architettonico che ospita un monastero ed un santuario. La stazione della Certosa si trova a circa un chilometro dall’ingresso, raggiungibile a piedi costeggiando il muraglione esterno.

L'ingresso del Santuario della Certosa e il giardino

La Certosa di Pavia, Foto di Pascvii da Pixabay

Questo era il secondo itinerario in treno per scoprire le città d’arte della Lombardia. Spero che l’articolo ti sia servito per trovare l’ispirazione e invogliarti a visitare questa stupenda regione. Nel frattempo fammi sapere nei commenti quali tra queste città hai visitato e quella che ti piacerebbe vedere di più.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.