Hai sentito parlare di viaggio interrail e vorresti sapere cos’è e come funziona? In questa guida troverai tutte le risposte alle tue domande.


Quest’anno, mentre pensavi a come organizzare le tue vacanze, hai sentito parlare per caso di interrail. Un amico ti ha vagamente spiegato che è un biglietto che ti consente di viaggiare per l’Europa spostandoti in treno. Così, incuriosito, sei andato su internet a cercare informazioni al riguardo e adesso ti senti ancora più confuso di prima.

Tranquillo, ci sono passata anch’io. Quando ci si approccia per la prima volta al mondo dell’interrail, non è facile capire cos’è e come funziona. Per questo ho deciso di raccogliere in questa guida le principali domande che affliggono molti aspiranti interrailers.

Sei pronto? Iniziamo.

Ti interessa questo articolo? Salvalo su Pinterest!

Cos'è e come funziona un viaggio interrail: guida completa per aspiranti interrailers

Cos’è e come funziona un interrail?

E’ un’iniziativa che ti consente di visitare l’Europa in treno sfruttando un solo biglietto, chiamato pass interrail. Con questo biglietto puoi avere accesso ai treni di tutte le ferrovie nazionali, e di alcune compagnie private, dei paesi che aderiscono a questo progetto.

Attualmnte i paesi convenzionati sono: Italia, Francia, Svizzera, Austria, Belgio, Lussemburgo, Germania, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Slovacchia, Croazia, Ungheria, Macedonia, Montenegro, Serbia, Bosnia Erzegovina, Turchia, Bulgaria, Romania, Estonia, Lettonia e Lituania.

C’è un limite di età?

Assolutamente no! Il biglietto interrail può essere acquistato da chiunque abbia voglia di provare quest’esperienza.

Come funziona in pratica un interrail?

E’ più facile farlo che spiegarlo. Per farla breve, devi prima scegliere il paese o i paesi che vuoi visitare, ordinare un pass interrail e infine usarlo per salire sui treni come se fosse un normale biglietto.

Cos’è un pass interrail?

Il pass interrail è il biglietto che ti permette di viaggiare a bordo dei treni del/i paese/i che hai scelto di visitare. Senza questo documento è come se viaggiassi senza biglietto.

Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo dove ti spiego tutto quello che devi sapere sul pass interrail.

Come funziona un pass interrail?

Una volta scelto il pass, dovrai ordinarlo e aspettare che ti arrivi a casa per posta. Una volta in viaggio, dovrai solo ricordarti di scrivere la data, l’ora e la tratta nel diario di viaggio ogni volta che dovrai prendere un treno.

Una volta scelto il pass, come organizzo il viaggio?

Anche se i puristi dell’interrail storceranno il naso a questa affermazione, per me l’organizzazione è fondamentale per vivere al massimo questa esperienza. E per organizzazione intendo proprio scegliere con cura pass, itinerario, zaino e altre cosine che possono fare la differenza tra un’avventura da ricordare negli anni e un viaggio alla “speriamo in Dio che vada tutto bene”.

Se sei alle prime armi, QUI puoi trovare il mio metodo infallibile per organizzare al meglio un viaggio interail.

Quali sono le destinazioni migliori?

Non esistono destinazioni migliori o peggiori. Sicuramente alcuni paesi hanno una rete ferroviaria più sviluppata rispetto ad altri, come quelli del Nord e Centro Europa.

Di conseguenza, organizzare un interrail in questi luoghi sarà di certo più semplice che non farlo in Est Europa, dove i collegamenti tra le varie città sono più scarsi e più lenti.

Cos'è e come funziona un viaggio interrail: guida completa per aspiranti interrailers

Il pass interrail permette di viaggiare gratis su tutti i treni?

Purtoppo no. Anche se hai un pass interrail, per viaggiare su alcuni tipi di treni, come i notturni o quelli ad alta velocità, devi comunque prenotare un posto a sedere pagando un sovrapprezzo.

Come faccio a sapere su quali treni devo prenotare il posto?

Niente di più semplice! Ti basterà consultare la tabella oraria interrail o usare l’app Rail Planner. In entrambi i casi potrai controllare i collegamenti tra le città principali e verificare su quali treni è necessaria la prenotazione.

Come funziona la prenotazione dei treni interrail?

Ci sono diversi modi. Se vuoi partire senza pensieri puoi usare il servizio di prenotazione self-service sul sito Interrail.eu, oppure verificare sui siti delle compagnie ferroviarie se puoi prenotarli online. Infine, c’è il buon vecchio metodo di prenotarli direttamente in stazione.

Se vuoi conoscere alcuni trucchi, leggi l’articolo su come prenotare i treni per un viaggio interrail.

Quanto costa la prenotazione dei treni?

Dipende dai treni. Quelli più economici hanno un costo che si aggira intorno ai 5 euro per posto. Invece i treni notte e alcuni treni particolari, come i TGV e i Thalys, hanno dei costi molto più elevati (fino a 25/30 euro a seconda della tratta).

Devo per forza prenotare i treni?

No, non devi. Se organizzi bene l’itinerario e scegli di percorrere delle tratte più brevi, puoi facilmente evitare di prenotare il posto.

In questo articolo ti spiego per filo e per segno come fare per evitare la prenotazione dei treni per un viaggio interrail.

Come funziona per i treni interrail a prenotazione consigliata?

Quelli sono un discorso a parte. In questi casi, sta a te decidere se prenotare o meno il posto prima di salire su un treno.

Il mio consiglio è quello di informarti bene, perchè alcune tratte sono molto gettonate dai turisti e rischi di dover passare tutto il viaggio in piedi se non trovi dei posti liberi.

Visto che sono buona, voglio condividere con te un piccolo trucco: se capiti su un treno strapieno, cerca il controllore, digli che hai un pass interrail e chiedigli se c’è qualche posto libero in cui puoi sederti. Di solito trovano sempre una soluzione per farti stare comodo almeno per una parte del viaggio.

Cosa devo portare in viaggio?

Bella domanda! Tutto dipende da dove vuoi andare, in che periodo dell’anno viaggerai e da dove dormirai. Ad esempio, se decidi di campeggiare dovrai mettere in conto di portarti dietro l’attrezzatura necessaria, cosa che invece non dovrai fare se opti per un ostello o un b&b. Così come, se decidi di esplorare la Spagna, non sceglierai lo stesso vestiario che useresti per andare in Norvegia!

La regola generale è di limitarsi all’essenziale, portare vestiti comodi ed essere preparati a qualsiasi condizione climatica. Se vuoi dei consigli più specifici, ti consiglio di leggere il post su cosa mettere nello zaino per un viaggio interrail.

Per un interrail funziona meglio lo zaino o il trolley?

Quando si pensa ad un viaggio interrail viene spontaneo immaginarsi sulla banchina di una stazione con uno zainone da trekking sulle spalle.

In realtà, nulla vieta di usare un semplicissimo trolley o una valigia o qualsiasi altra cosa possa contenere i tuoi oggetti personali. Assicurati solo che non sia troppo ingombrante e sia facile da trasportare.

E se mi fermo in una città per un solo giorno, dove lo lascio?

Tranquillo, in questo caso non dovrai scarrozzarti il tuo bagaglio in giro per tutta la città. Infatti, in tutte le principali stazioni europee ci sono i lockers, cioè degli armadietti a combinazione dove lasciare valigie e altri oggetti personali in tutta sicurezza.

Cos'è e come funziona un viaggio interrail: guida completa per aspiranti interrailers

Dove mi conviene dormire in viaggio?

Dove preferisci. Il fatto che molti interrailers scelgano di dormire in ostelli e campeggi non vuol dire che anche tu debba fare lo stesso.

E’ solo un modo per risparmiare e fare nuove conoscenze, soprattutto se si viaggia da soli, non una regola fissa.


leggi anche DORMIRE IN OSTELLO PER LA PRIMA VOLTA: COME PREPARARSI PSICOLOGICAMENTE


Devo prenotare gli alloggi prima di partire?

Io te lo consiglio caldamente. Infatti, prenotando sul posto rischi non solo di non trovare disponibilità e di finire a dormire in qualche bettola, ma anche di pagare il doppio rispetto a quello che avresti speso prenotando da casa.

Quanto costa un viaggio interrail?

Eccola qui, la domanda da 10 milioni di dollari! Quella che ogni viaggiatore si pone ancora prima di capire cos’è e come funziona un viaggio interrail. Vuoi sapere la risposta? Come al solito, dipende.

Stimare un costo per un viaggio del genere non è facile perchè bisogna tenere in considerazione diverse variabili. Ad esempio il prezzo del pass, degli alloggi, del cibo, delle visite a pagamento ed, eventualmente, dell’attrezzatura che vorrai acquistare, come ad esempio lo zaino, la tenda, il sacco letto, ecc..

In generale, possiamo dire che la fascia di prezzo medio per un interrail di due settimane va dai 500 agli 800 euro a persona, incluso pass ed eventuali prenotazioni.

Ci sono dei vantaggi per chi compra il pass?

Ebbene, sì. Se acquisti un pass interrail hai diritto a diversi vantaggi come viaggi in autobus e in traghetto gratuiti, sconti sugli alloggi, nei ristoranti e per la visita alle attrazioni.

Piccola, ma fondamentale precisazione: i vantaggi per i trasporti su autobus e traghetti possono essere sia gratuiti che scontati. In quest’ultimo caso significa che potrai usare il tuo pass interrail come un buono per ottenere uno sconto e NON dovrai riportarlo nel diario di viaggio.

Cos'è e come funziona un viaggio interrail: guida completa per aspiranti interrailers

Come funziona il pass interrail per viaggiare nel Regno Unito?

Per adesso sembra che la Brexit non abbia ancora avuto ripercussioni sui viaggi in treno. Quindi puoi serenamente usare il pass per viaggiare nel Regno Unito. Viceversa, anche i cittadini britannici possono esplorare l’Europa con il biglietto interrail.


Spero che questa guida ti sia stata utile per capire meglio cos’è e come funziona un viaggio interrail. Se hai altre domande o suggerimenti per approfondire alcuni argomenti specifici, puoi farmelo sapere lasciando un commento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.