Ti piace l'articolo? Condividilo!

Cerchi dei consigli su come scegliere il campeggio perfetto per il tuo prossimo viaggio? Bene, allora non devi fare altro che leggere questo articolo.


Che sia per una questione economica o per la semplice voglia di stare a contatto con la natura, il campeggio rappresenta un’opzione molto valida per tutti i viaggiatori.

La cosa più importante è decidere in maniera coscienziosa su quali strutture orientarsi e quali evitare come la peste. Infatti, una scelta sbagliata può rovinarti l’intera esperienza e rendere un vero inferno il tuo soggiorno (com’è successo a noi ad Amsterdam, durante il nostro primo interrail).

In questo articolo, vedremo insieme i fattori da considerare per scegliere il campeggio ideale, dove trascorrere serenamente la tua prossima avventura.

La posizione è importante per scegliere un campeggio

Questo fattore va inteso sia come distanza dal centro sia come zona in cui si trova il campeggio.

Infatti, è inutile valutare posti molto fuori mano e difficili da raggiungere, solo per risparmiare qualche euro. Peggio ancora se si trova in una zona poco raccomandabile o poco turistica!

L’ideale sarebbe scegliere un campeggio in una zona poco distante dal centro e che abbia nelle vicinanze supermercati, negozi e ristoranti per far fronte a qualsiasi necessità.

Il campeggio deve essere ben collegato con i mezzi pubblici

Una delle cose fondamentali da tenere in considerazione quando si viaggia senza macchina, è la facilità di raggiungere i luoghi che ti interessano usando la rete urbana. Per fare ciò, è importante scegliere un campeggio che sia ben collegato con il centro città, o con altri punti di interesse, tramite i mezzi pubblici.

Per verificarlo, basta andare sul sito del campeggio che ti interessa e trovare la sezione “Come raggiungerci“. Qui vengono pubblicate tutte le informazioni per raggiungere la struttura.

Un’altro metodo, è quello di usare Google Maps, per farti un’idea di come il campeggio sia collegato al centro. Dopo questo passaggio, se vuoi essere veramente sicuro delle informazioni che hai trovato, dovresti controllare i collegamenti sul sito dei trasporti pubblici locali. Anche in questo, basterà un breve ricerca sul web.

Lo so che è un passaggio noioso, ma vale la pena spendere del tempo per capire bene come arrivare nella struttura che ti interessa, piuttosto che non sapere neanche come muoversi una volta arrivati sul posto. Infatti, alcuni campeggi non sono ben segnalati e trovarli può diventare un’impresa più ardua del previsto.

foto di un bosco scattata all'interno di una tenda da campeggio, scelta apposta per fare quest'escursione.

La scelta del campeggio è anche una questione di prezzo

Un’altro fattore importante da tenere presente è il prezzo. Sebbene i campeggi abbiano un costo nettamente inferiori ad hotel e affini, non è sempre detto che un bungalow sai più economico.

Infatti, il prezzo effettivo di un soggiorno in campeggio è calcolato sommando diversi fattori:

  • numero di persone ed età (i bambini, di solito, pagano la metà e sotto una certa età soggiornano gratis)
  • tenda (in certi campeggi vengono catalogate anche per tende piccole e grandi, con una fascia di prezzo differente)
  • eventuale veicolo (macchina, camper, moto, bicicletta, ecc..)
  • elettricità (di solito è riservata alle piazzole grandi, per camper e case mobili)
  • animali da compagnia

Per ognuna di questa voci esistono dei prezzi specifici che bisogna sommare per avere il totale effettivo del soggiorno. Quindi, se per esempio viaggi insieme ad un’altra persona e avete una tenda piccola, pagherete il prezzo del soggiorno a persona più il costo per l’uso della piazzola. Se invece viaggi in macchina con una tenda, dovrai aggiungere il costo di parcheggio dell’auto a quello della piazzola e del soggiorno, e così via.

leggi anche COME SCEGLIERE UN OSTELLO

Valuta i servizi per scegliere il campeggio migliore

In ogni campeggio che si rispetti, sono disponibili diversi servizi per i viaggiatori. Tra i più importanti da valutare ci sono:

  • cucina comune (di solito sono quasi impossibili da usare, soprattutto durante l’orario dei pasti, ma hanno sempre un frigorifero dove poter tenere i cibi al fresco)
  • lavanderia
  • wi-fi (non aspettarti una gran copertura in tutta l’area camping. Se ne hai proprio bisogno, ti consiglio di stare nei pressi della reception, dove il segnale è più forte)
  • docce (ricordati di chiedere sempre se bisogna comprare i gettoni per usarle)
  • possibilità di ricarare i cellulari o le macchine fotografiche alla reception
  • minimarket o distributore di snack e bevande (di solito hanno prezzi un po’ più alti della media, ma sono utilissimi quando ti dimentichi di comprare qualcosa per fare colazione e tutti i negozi della zona sono chiusi)
donna seduta da una sedia vicino ad una tenda da campeggio sclta per l'occasione, mentre gurad un falò acceso davanti a lei

Leggi le recensioni di chi c’è stato prima di te

Sebbene non bisognerebbe basarsi troppo sui giudizi altrui per la scelta di un campeggio, fare qualche ricerca su come si sono trovate altre persone non guasta mai. L’importante è ricordarsi di prendere queste opinioni con le pinze, per evitare di farci fuorviare.

Infatti, non è detto che tu e la persona che ha valutato il campeggio con una stella su Tripadvisor, solo perchè la piazzola non era spaziosa quanto avrebbe voluto, abbiate lo stesso parere. Quindi, meglio fare una media delle impressioni degli ospiti, piuttosto che focalizzarsi su qualche opinione negativa.


Spero che questo articolo ti sia stato utile. E tu sei mai stato in un campeggio? Quali sono le cose a cui fai più attenzione quando devi scglierne uno? Se ti va, fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento. Sono curiosa di conoscere il tuo punto di vista sull’argomento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.