Ti piace l'articolo? Condividilo!

Organizzare un viaggio in treno ti sembra troppo costoso? Segui questi consigli su come risparmiare e pianificare un interrail low cost.


Pass, alloggi, prenotazioni dei posti, attrezzatura, city card,… i costi di un viaggio interrail possono mettere a dura prova le tue finanze. Molte persone, infatti, rinunciano a vivere questa esperienza perchè pensano sia al di fuori della loro portata (o meglio del loro portafogli). Ma non deve essere per forza così.

Esistono diversi modi per risparmiare, sia prima che durante il viaggio. Ovviamente dovrai essere pronto a fare delle rinunce, ma scendere a compromessi è necessario per poter oganizzare un interrail low cost.

In questo articolo ti svelerò tutti i trucchi che metto in pratica per vivere al massimo i mei on the rail, senza ritrovarmi con il conto in rosso a fine viaggio.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Fai un Free walking tour e risparmia sui costi dell’interrail

Se ami conoscere la storia dei posti che visiti, ma pensi che iscriversi a dei tour guidati sia una spesa eccessiva, allora devi assolutamente provarli! Si tratta di normali gite turistiche solo che, al posto di un prezzo fisso, dovrai dare una piccola mancia alla guida a seconda di quanto avrai gradito l’esperienza.

Io ne ho provati diversi durante i miei viaggi e ti assicuro che non hanno niente da invidiare ai classici tour a pagamento. Se vuoi più dettagli, puoi leggere questo articolo in cui spiego nel dettaglio come funziona un free walking tour e come partecipare.

Scegli il pass interrail più conveniente

Decidere quale pass acquistare è il primo passo per risparmiare e rendere un interrail low cost. Infatti, come ben saprai, esistono diverse opzioni tra cui scegliere, ognuna con una fascia di prezzo precisa.

Ovviamente più userai il pass maggiore sarà il costo, ma se organizzi bene il tuo itinerario potrai ottimizzare i viaggi per scegliere il biglietto meno costoso. Ad esempio, se compri un Global Pass e vuoi viaggiare per due settimane, pianificando gli spostamenti potrai decidere se comprare un pass flexi (più economico) piuttosto che un continuos (più costoso).

Se vuoi approfondire, puoi leggere l’articolo con tutti i dettagli su come scegliere un pass interrail.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Cerca la struttura low cost più appropriata per un interrail

Ostelli e campeggi sono sistemazioni ottime durante un viggio interrail e ti permetteranno di risparmiare parecchi soldini, oltre a darti la possibilità di fare nuove amicizie.

Per scegliere la struttura più adatta occore un’analisi sapiente di distanza, costi e altre caratteristiche fondamentali per garantirti un soggiorno quanto più confortevole possibile. Se è la tua prima esperienza e non sai bene come muoverti, puoi leggere i miei articoli dedicati alla scelta dell’ostello e del campeggio.


leggi anche DORMIRE IN OSTELLO: COME PREPARARSI ALLA PRIMA ESPERIENZA


Evita troppe attrazioni a pagamento

Non ti sto dicendo di non visitare quel museo che volevi vedere da una vita o di non entrare in qualla galleria d’arte dove espongono i quadri del tuo pittore preferito. Se hai abbastanza soldi da potertelo permettere, fallo. Ma se vuoi viaggiare per diverse settimane e le tue finanze scarseggiano, dovrai per forza rinunciare a qualcosa.

Perciò, un consiglio che mi sento di darti e che metto in pratica anch’io, è quello di scegliere solo le attrazioni a pagamento che ti interessano di più. Di solito ne seleziono una o due al massimo per ogni città e così riesco a marginare notevolmente le spese.

All’inizio sarai tentato di acquistare le famose card turistiche che ormai spopolano in tutte le grandi città, ma dai un’occhiata ai costi. Di solito una tessera della validità di due o tre giorni ha un prezzo che va dai 30 ai 60 euro a persona. Adesso prendi questa cifra e moltiplicala per il numero di città che vorresti visitare: una bella somma, vero? Ecco, quelli sono tutti soldi che puoi risparmiare facendo un po’ di economia sulle attrazioni.

Infine, puoi cercare su Goole se nelle città che visiterai ci sono delle cose da fare gratis. Rimarrai stupito da quanti spunti troverai sull’argomento!

Cambia i soldi direttamente all’atm

Quando scenderai dal treno, noterai subito che nelle stazioni e nelle vie principali ci sono un sacco di Money Exchange. Spesso queste attività proprongono un tasso di cambio abbastanza svantaggioso e sembrano messe lì apposta per ingannare i turisti più ingenui.

Per non incappare in qualche truffa, ti consiglio di prelevare i contanti in valuta locale direttamente all’atm. In questo modo pagherai solo le commissioni previste dalla tua banca per i prelievi all’estero, ma sarai sicuro di ottenere il tasso di cambio più favorevole.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Sfrutta i vantaggi del pass interrail per viaggiare low cost

Forse non lo sai, ma in alcuni paesi puoi sfruttare il tuo pass interrail anche per i trasporti pubblici delle città, come bus e metropolitane di superficie. Questo aspetto è utilissimo per riuscire a spostarsi facilmente in metropoli molto grandi, come Berlino e Vienna. Per saperne di più puoi visitare questo link, dove troverai i vantaggi generali del pass sui trasporti e quelli specifici per paese.

In alternativa, se i trasporti non sono coperti dal pass e hai intenzione di usare spesso i mezzi, puoi comprare le tessere dei trasporti pubblici. Queste card sono molto più convenienti delle normali card turistiche (quelle con musei e attrazioni inclusi) e ti permetteranno di risparmiare molto sui costi del tuo interrail.

Piccolo consiglio personale: stai attento al periodo di validità della card. Infatti, capita spesso che in alcune città il periodo di validità venga calcolato non dal momento in cui attivi la tessera, ma dall’inizio della giornata.

Per esempio, se vai ad Helsinki alle ore 15 del 12 di Agosto e compri una tessera dei trasporti valida per un giorno, questa varrà fino alle ore 15 del giorno successivo. Se invece la compri allo stesso giorno e alla stessa ora ad Amsterdam, quella carta sarà valida solo fino alla mezzanotte del 12 di Agosto. Questo perchè nell’ultimo caso il periodo di validità non è vincolante all’orario in cui hai attivato la tessera, ma soltanto al giorno in cui l’hai acquistata. Perciò, leggi bene i termini d’uso per evitare spiacevoli malintesi.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Consuma almeno un pasto fai da te al giorno

Può sembrare banale, ma avere la possibilità di cucinare ti aiuterà tantissimo a rendere il tuo viaggio interrail più low cost. E sarà anche un ottimo modo per riempirsi lo stomaco con qualcosa di più sano dei tramezzini del supermercato o dei panini del Mc Donalds.

Tantissimi ostelli e guesthouse mettono a disposizione degli ospiti una cucina in comune dove poter preparare e consumare i pasti. Ovviamente, specie se si tratta di strutture grandi e molto affollate, corri il rischio di dover aspettere a lungo prima di riuscire ad usarla o di trovare le stoviglie non proprio immacolate. Comunque, niente che un po’ di spirito di adattamento e un po’ di sapone per i piatti non possano risolvere.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Viaggi sui treni senza obbligo di prenotazione

Le prenotazioni, oltre ad essere un peso, fanno aumentare notevolmente i costi di un interrail. Perciò, quando è possibile, cerca di evitare i treni che richiedano la prenotazione obbligatoria.

Per aiutarti, puoi leggere questo articolo su come evitare di riservare il posto.


leggi anche INTERRAIL: 5 CONSIGLI UTILI PER CHI E’ ALLE PRIME ARMI


Valuta se il pass interrail può davvero aiutarti a risparmiare

Ti svelo un segreto: non sempre un pass interrail è conveniente! Ci sono dei casi in cui, se sommi quanto spenderesti per i singoli spostamenti e li confronti con il prezzo di un pass, ti accorgerai che non è sempre la soluzione più economica.

Questo vale soprattutto per i One Country dei paesi dove il costo della vita è più basso, ma dipende anche da quanto intendi sfruttare il pass. Se vuoi sapere in quali casi conviene acquistare un biglietto interrail, puoi leggere questo articolo.

Interrail,quanto mi costi! Trucchi e consigli per risparmiare

Sfrutta i treni notturni per risparmiare tempo e soldi

Viaggiare di notte è uno dei modi più semplici e pratici per risparmiare durante un viaggio interrail.

Infatti, una cuccetta o un posto a sedere su un treno sono, in genere, meno costosi di una notte in un ostello decente, sopratutto nei paesi dove il costo della vita è maggiore.

Infine, spostarti di notte ti permetterà di risparmiare giorni di viaggio e potrai provare l’emozione di svegliarti ogni volta in un paese diverso.


Spero che l’articolo ti sia stato utile. Hai qualche altro consiglio per organizzare un interrail low cost? Se ti va, condividelo nei commenti.

4 commenti
  1. Viola
    Viola dice:

    Articolo super interessante! 🙂 Devo ammettere che ho sempre pensato all’Interrail come ad un viaggio troppo costoso. Ma mi fa piacere scoprire come sia possibile spendere “poco” ma godersi comunque questo viaggio che è un’esperienza pazzesca!

    Rispondi
    • Francesca
      Francesca dice:

      Ciao Viola,
      sono molto contenta che l’articolo ti sia paciuto. In effetti un interrail non è proprio per tutte le tasche, ma con un po’ di organizzazione si può vivere un’esperienza bellissima spendendo davvero poco 🙂

      Rispondi
  2. Elisa
    Elisa dice:

    Inizio col dirti che non conoscevo il tuo blog e lo trovo interessante, veramente originale! Non siamo abituati a girare molto in treno anche se lo riteniamo il mezzo più rilassante che c’è, non siamo neppure dei low cost, ecco magari risparmiamo prima ma in viaggio non badiamo troppo alle spese. Però leggendo questo e altri articoli fai venire una gran voglia di salire suuuubito su un treno! Ah, dimenticavo: foto stupende!

    Rispondi
    • Francesca
      Francesca dice:

      Ciao Elisa,
      innanzitutto grazie mille per il tuo commento, sono davvero contenta che il mio blog ti sia piaciuto 🙂
      In effetti viaggiare in treno è molto comodo, anche se si è un po’ limitati nella scelta degli orari e degli itinerari da seguire.
      Noi siamo low cost per necessità, sopratutto da quando siamo diventati una famiglia, ma ci piacerebbe un sacco riuscire a goderci al massimo i viaggi come fate voi. Magari un giorno, quando nostra figlia sarà maggiorenne 😀

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.