Sei in Home » Interrail » Interrail prezzi: quanto costa davvero viaggiare in treno in Europa?

Interrail prezzi: quanto costa davvero viaggiare in treno in Europa?

by Francesca

Come calcolare il costo totale di un interrail: prezzi del biglietto, alloggi, cibo, prenotazioni, attrezzatura e spese extra


Spesso mi sono sentita dire che i prezzi di un interrail in Europa non siano così economici. Quando sento queste affermazioni, fatte magari da persone che non hanno mai fatto un viaggio del genere, mi viene da sorridere. Nella mia vita ho fatto diverse esperienze e posso dire con una certa sicurezza che è uno dei modi di viaggiare più economici che ho sperimentato.

Ad esempio durante il mio primo interrail ho speso circa 700 euro per tre settimane a zonzo tra Germania, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Paesi Bassi e Belgio. Molto meno di quanto ho pagato la scorsa estate per per dieci giorni in hotel in Trentino.

Qual è il costo reale di un interrail?

La verità è che non esiste una risposta che vada bene per tutti. Il costo finale di un interrail in Europa dipende soprattutto da quanto sei disposto a spendere. Ci sono infatti interrailers che si adattono e spendono pochissimo (come la sottoscritta) e altri che invece preferiscono non rinunciare alle comodità e pagare un prezzo più alto.

In questo articolo cercherò di analizzare nella maniera più approfondità possibile tutti gli aspetti che bisogna prendere in considerazione per fare una stima dei costi reali di un interrail. In fondo all’articolo troverai anche un esempio di spesa per un viaggio interrail di 3 settimane.

Come calcolare il costo totale di un interrail in Europa: prezzi del biglietto, alloggi, cibo, prenotazioni, attrezzatura e spese extra

Interrail prezzi: tutti i fattori da tenere in considerazione

Costo biglietto interrail

Il costo del biglietto interrail è una delle voci che incide di più sul prezzo finale. Come già saprai se hai letto la mia guida al pass interrail, esistono diversi tipi di biglietti con prezzi differenti a seconda del periodo di validità e del numero di paesi che vuoi visitare.

Quelli validi per un solo paese e i pass flexi sono più economici, ma hanno diverse limitazioni. Ad esempio dovrai organizzare molto bene il tuo itinerario per non rischiare di finire i giorni di viaggio e non potrai sfruttarlo per entrare ed uscire dall’Italia.

Se vuoi avere più flessibilità, la scelta migliore, anche se più costosa, è quella di comprare un biglietto per viaggiare illimitatamente (il famoso pass continuo). Se sei indeciso su quale pass acquistare, QUI puoi trovare un articolo di approfondimento che ti aiuterà a prendere la decisione giusta.

Se viaggi con dei bambini fino a 11 anni il loro pass sarà gratis e dovrà essere associato a quello di un adulto, mentre sa hai più di 60 anni riceverai uno sconto del 10%. Per conoscere i prezzi aggiornati e le offerte attive sui biglietti vai sul sito ufficiale interrail.

Come calcolare il costo totale di un interrail in Europa: prezzi del biglietto, alloggi, cibo, prenotazioni, attrezzatura e spese extra

Interrail prezzi per le prenotazioni dei treni

Il costo delle prenotazioni è davvero variabile e dipende soprattutto dal tipo di treno.

Ad esempio se vuoi viaggiare in Francia dovrai arrenderti al fatto che, per spostarti tra le città principali, ti toccherà sganciare 10 euro in più ad ogni tratta per la prenotazione dei TGV, i treni veloci francesi. O che concederti il lusso di una notte di sonno in una comoda cuccetta potrebbe arrivare a costarti 25/30 euro di supplemento.

La prenotazione è obbligatoria per i treni notturni e ad alta velocità, mentre per altri è facoltativa o non necessaria (anche se io ti consiglio caldamente di prenotare le tratte più gettonate per non rischiare di rimanere in piedi tutto il tempo). Di solito i treni ad alta velocità sono più economici sia dei treni notturni sia di quelli internazionali.

Ovviamente i costi di prenotazione variano molto anche in base al paese. Ad esempio assieme al mio ragazzo abbiamo pagato 15 euro di supplemento per due cuccette su un treno notturno da Bratislava a Praga, contro i 20 euro che abbiamo speso per un treno veloce da Cracovia a Varsavia.

Anche se è possibile evitare la prenotazione dei treni, a volte è indispensabile per viaggiare comodo e non dover fare un sacco di cambi.

Puoi farti un’idea sui costi delle prenotazioni a questo link.

LEGGI ANCHE COME PRENOTARE I TRENI PER UN VIAGGIO INTERRAIL

Viaggi in treno panoramici in Europa e nel mondo: il Glacier Express

Costi interrail per alloggi e cibo

Oltre al costo del biglietto, l’alloggio è un altro fattore da tenere in grande considerazione quando si parla di prezzi interrail.

Per risparmiare il più possibile ti consiglio di scegliere un ostello o un campeggio. In questo modo il prezzo medio a notte si aggirerà intorno ai 10/15 euro.

Se non hai paura di provare esperienze un po’ più wild potresti considerare anche l’idea del campeggio libero, soprattutto se la tua destinazione sono i paesi scandinavi. Qui è infatti possibile piantare la propria tenda liberamente a patto di rispettare alcune regole, come restare ad una certa distanza dalle abitazioni private o non accendere fuochi. Io ed il mio ragazzo abbiamo fatto un’esperienza simile su un’isola dell’arcipelago di Oslo (ne ho parlato in questo articolo se ti interessa 😉 ).

Se condividere la stanza o dormire in tenda non fa per te, c’è sempre il buon vecchio Booking dove potrai confrontare i prezzi di B&B ed hotel. Con questa soluzione il prezzo medio a notte sale tra i 30 e i 50 euro.

Un’ottima alternativa sono gli appartamenti e le case vacanze. Ti confesso che da quando ho iniziato a prenotare case private, questo è diventato il mio modo di viaggiare preferito. In più gli appartamenti sono spesso meno costosi degli hotel, oltre a garantire una certa privacy e la comodità di avere una casa tutta per te. In questo caso il prezzo medio a notte è di 25/30 euro.

Ovviamente i prezzi degli alloggi possono variare molto in base ai paesi che vuoi visitare. Ad esempio, un posto letto in un dormitorio misto da 8 persone in Norvegia costa in media 30 euro, lo stesso prezzo di una camera doppia privata in un albergo economico in Polonia.

A seconda del tipo di alloggio anche il fattore cibo potrà essere più o meno rilevante. Infatti se sceglierai strutture come hotel e guest house dovrai mangiare sempre fuori (o nel ristorante interno) cosa che farà lievitare inevitabilemente i costi. Scegliendo un appartamento o un ostello con cucina comune invece, potrai risparmiare moltissimo e avere più budget per visite e souvenirs.

LEGGI ANCHE DORMIRE IN OSTELLO PER LA PRIMA VOLTA: COME PREPARARTI PSICOLOGICAMENTE

Come calcolare il costo totale di un interrail in Europa: prezzi del biglietto, alloggi, cibo, prenotazioni, attrezzatura e spese extra

Interrail prezzi per zaino ed attrezzatura

Voglio approfittare di questo paragrafo per raccontarti la breve storia di triste di quando uno dei miei colpi di genio non si è rilevato affatto così geniale.

La prima volta che organizzai un viaggio interrail non avevo idea dei costi medi degli alloggi in Europa. Così, quando iniziai a cercare i primi ostelli, i prezzi che trovai mi convinsero che avrei sicuramente risparmiato campeggiando. Peccato che io non campeggio non ci ero mai stata in vita mia e quindi fui costretta a comprare l’attrezzatura completa, tenda inclusa (e non mi accontentai di una semplice Quecha). In tutto spesi circa 200 euro.

In quel momento pensavo di aver avuto l’idea del secolo, ma a posteriori mi sono resa conto che se avessi dormito in ostello per tutto il viaggio avrei speso di meno. E per fortuna che la tenda l’abbiamo sfruttata altre volte, altrimenti sarebbero stati davvero soldi buttati!

Perciò, te lo dico col cuore: non comprare attrezzature nuove se non sei sicuro che le utilizzerai in futuro.

Lo stesso vale per lo zaino: se ne possiedi già uno con una buona capienza (e in buone condizioni) o hai una valigia poco ingombrante e facile da trasportare, usali senza remore.

LEGGI ANCHE ZAINO INTERRAIL: COME SCEGLIERLO E COME RIEMPIRLO

Come calcolare il costo totale di un interrail in Europa: prezzi del biglietto, alloggi, cibo, prenotazioni, attrezzatura e spese extra

Interrail costi extra

Oltre al costo del biglietto interrail, degli alloggi e delle prenotazioni bisogna tenere conto anche delle spese extra più comuni, che in genere riguardano l’acquisto di card turistiche, souvenirs, visite ai musei e mezzi di trasporto alternativi al treno.

Io di solito non compro le card turistiche, perchè acquistarle per ogni città che visito mi verrebbe a costare una fortuna. Per risparmiare mi informo sulle cose che posso fare gratis, come monumenti visitabili dall’esterno o free walking tour, e scelgo solo un paio di attrazioni a pagamento a cui non voglio proprio rinunciare.

Se voglio visitare un museo invece, controllo sempre se sono disponibili biglietti cumulativi o l’entrata gratuita in alcuni giorni della settimana. Con questi accorgimenti sono sempre riuscita a contenere i prezzi dei miei interrail in Europa.

Per mezzi di trasporto alternativi al treno intendo sia bus e traghetti, ma anche i mezzi pubblici delle città. A volte per questi mezzi sono previsti sconti per gli interrailers o possono essere addirittura inclusi nel biglietto. Per saperlo ti basterà verificare nella sezione vantaggi del pass.

Ad esempio in alcune città potrai usare il pass interrail per viaggiare gratis sulla retet S-Bahn, una linea ferroviaria che funziona come una metropolitana. Le S-Bahn si trovano a Vienna, Innsbruck, Zurigo e nelle principali città tedesche.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, se hai intenzione di prenderli spesso ti consiglio di comprare la carta dei trasporti (utilissima e con un prezzo molto inferiore rispetto ad una card turistica).

LEGGI ANCHE INTERRAIL LOW COST: TRUCCHI E CONSIGLI PER RISPARMIARE

Interrail costo totale e conclusioni

Tirando le somme, il costo totale di un viaggio interrail di 3 settimane in Europa con un pass 7 giorni in un mese è più o meno questo:

pass 250/335 + prenotazioni 50/80 + alloggi 250/400 + 350 cibo = 1000/1165 euro

A questi prezzi dovrai aggiungere i costi extra di visite, mezzi di trasporto non inclusi nel pass, souvenirs ed eventuale attrezzatura. Se eviti di comprare zaino e tenda, di solito per questi extra non spenderai più 100 euro. Perciò, alla fine, per la tua avventura di 3 settimane in Europa spenderai poco più di 1000 euro, all’incirca il costo di una settimana in hotel in qualsiasi località turistica italiana.

I costi sono quelli che dovrai sostenere individualmente viaggiando in gruppo o in coppia. Se viaggi da solo potresti dover spendere di più specialmente per gli alloggi, poichè molte strutture richiedono un supplemento per le camere singole.


Eccoci alla fine di questa lunghissima (e spero utile) analisi sui prezzi interrail in Europa. Sono sicura che da adesso non ti sembrerà più un viaggio così fuori dalla tua portata 😉 Scrivimi nei commenti se anche tu sei solito fare dei preventivi personali per i costi di un viaggio, così saprò di non essere l’unica matta!


QUESTO POST CONTIENE DEI LINK DI AFFILIAZIONE. QUESTO VUOL DIRE CHE, SE DECIDERAI DI ACQUISTARE UNO DEI PRODOTTI ELENCATI CLICCANDO SUI LINK PRESENTI NELL’ARTICOLO, IO RICEVERO’ IN CAMBIO UNA PICCOLA PERCENTUALE. COSI’ FACENDO SUPPORTERAI NON SOLO IL BLOG, MA ANCHE IL LAVORO CHE SI NASCONDE DIETRO LA PUBBLICAZIONE DI OGNI SIGNOLO ARTICOLO. GRAZIE ♥

Ti è piaciuto l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.