Scopri le otto migliori cose da vedere in un solo giorno a Monaco di Baviera, la meta prediletta di tutti gli amanti della birra


Hai in programma di visitare la patria dell’Oktoberfest, ma hai poco a tempo a disposizione? Vorresti sapere quali attrazioni vale la pena da visitare in sole 24 ore? Se la risposta è sì, ho quello che fa per te.

In questo articolo troverai le principali attrazioni che non puoi assolutamente perderti durante una visita alla città.

Marienplatz, la piazza più famosa da vedere a Monaco di Baviera

il muncipio nuovo a Marienplatz, una delle piazze più belle da vdere a Monaco di Baviera

E’ la piazza più famosa della città, nonchè il cuore pulsante di tutte le attività sociali ed economiche della città. Qui si trova il bellissimo Neues Rathaus (il Municipio nuovo) un elegante edificio in stile neogotico.

Sul campanile del municipio si trova il Glockenspiel, il più grande carillon di tutta la Germania. Al suo interno si trovano delle statue a grandezza naturale che inscenano degli avvenimenti storici importanti avvenuti in baviera. Lo spettacolo si svolge tutti i giorni alle 11 e alle 12 (da marzo a ottobre anche alle 17). Alle 21, invece, si celebra il rito della buonanotte alla città. In questa rappresentazione i due lati del carillon si illuminano e appaiono una sentinella che suona un corno e un angelo che accompagna a letto il Münchner Kindl, il monachello simbolo della città.

Nell’angolo più a ovest dell’edificio si trova invece il Wurmeck, cioè la statua di un drago intento a scalare l’edificio con i suoi artigli. Secondo una leggenda, nel XVII secolo la città di Monaco fu decimata da un’epidemia di pesta nera causata, appunto, dall’arrivo del drago. Per eliminare questa piaga alcuni uomini ebbero l’dea di ucciderlo sparandogli un colpo di cannone dritto al cuore. In questo modo, il drago morì e la peste abbandonò il paese.

In ultimo, sul lato est della piazza si trova l’Altes Rathaus il vecchio municipio di Monaco. Al suo interno è visitabile lo Spielzeugmuseum, il museo del giocattolo che include una mostra sulla storia della Barbie.

Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora

La Frauenkirche, la cattedrale di Monaco di Baviera in cui si può vedere l'impronta del diavolo

La Frauenkirche è stata costruita nel XIV secolo per volere del re Sigismondo. Con le sue due torri gemelle a forma di cipolla è uno degli edifici più maestosi da vedere durante una visita a Monaco di Baviera. La particolarità di questa chiesa sta nel fatto che entrandovi si ha l’impressione che sia senza vetrate. In realtà ci sono eccome, sono solo nascoste dai pilastri delle navate grazie ad un ingegnoso effetto ottico.

Questa scelta architettonica trova spiegazione in un antica leggenda, secondo la quale l’architetto che costruì la chiesa fece una scommessa con il diavolo, dichiarando di poter costruire un edificio luminoso senza finestre. Così, una volta terminati i lavori, il diavolo si introdusse nella chiesa e dal punto di osservazione in cui si trovava non vide nessuna vetrata. Ma appena fece un passo avanti scoprì di essere stato ingannato. A questo punto, battè violentemente un piede sul pavimento e si trasformò in una tempesta di vento. Infatti, proprio davanti all’entrata della chiesa si trova l’impronta di un piede su una piastrella.

Virtualienmarkt, il mercato delle specialità bavaresi

Non puoi lasciare Monaco di Baviera senza vedere questo tradizionale mercato a pochi passi da Marienplatz. In origine si svolgeva sulla piazza principale, ma all’inizio dell’800 venne spostato nella zona dove si trova tuttora, per problemi di spazio.

Oggi il mercato conta centinaia di bancarelle che offrono diverse specialità della cucina bavarese.

Asamkirche, la chiesa più bella da vedere a Monaco di Baviera

Questa piccola chiesa si trova poco distante dal centro storico, sulla Sendlingerstrasse, ed è un vero e proprio gioellino per gli amanti del genere. Si tratta di un cappella in stile rococò, riccamente decorata con affreschi e statue.

Venne costruita verso la metà del 1700 dai fratelli Asam (da qui il soprannome Asmakirche) ed è dedicata a San Giovanni Nepomuceno. I fratelli, infatti, volevano ringraziare il santo per averli savati durante una tempesta sul Danubio. Sebbene all’inizio fu progettata per uso privato, i monacensi ne restarono talmente colpiti, tanto da convincere i fratelli ad aprirla al pubblico.

Odeonsplatz, un angolo d’Italia in Baviera

La Odeonsplatz è una delle piazze più belle e interessanti da vedere a Monaco di Baviera. Sul suo perimetro si affacciano infatti la Theatinkirche e la Feldherrnhalle, una copia della Loggia dei Lanzi di Firenze costruita in onore dell’esercito bavarese.

La piazza è tristemente nota anche per un tragico evento che segnò la storia della città. Qui infatti ebbe luogo il Putsch di Monaco, il primo colpo di stato con cui Hitler tentò di conquistare il potere e che si concluse con la morte di 20 persone tra nazisti e poliziotti.

Alter Hof, l’antica residenza dei duchi bavaresi

Questa antica corte era la residenza originaria della famiglia reale bavarese. Qui ha luogo un’altra delle tante leggende che caratterizzano la città.

Si narra infatti che una scimmia ammaestrata rapì dalla sua culla l’allora neonato Ludovico il Barbaro e lo trascinò con sè in cima ad una torretta. Solo quando la situazione si fu calmata, l’animale si decise a scendere e a riportare il bambino dove lo aveva preso. Da quel momento il bovindo gotico a cui fa riferimento questa storia, è soprannominato “Torre della Scimmia“.

Hofgarten, il giardino reale di Monaco di Baviera

Questo parco è un punto di ritrovo molto apprezzato sia dai turisti che dagli abitanti del luogo. Al suo interno si trovano il tempio di Diana, il palazzo della Cancelleria della Baviera e alcuni monumenti dedicati ai caduti di guerra. Inoltre presso l’Hofgartentor, cioè l’entrata principale, potrai vedere dei portici con affreschi riguardanti la storia della famiglia Wittelsbach, i duchi che governarono Monaco di Baviera fino alla caduta della monarchia.

Vicino al giardino si trova il Residenz, l’ex palazzo reale dei duchi bavaresi.

Englischer Garten, il polmone verde della città

Il tempio greco nel giardino inglese, uno dei parchi più grandi da vedere a Monaco di Baviera

Il giardino inglese è uno dei parchi più grandi della Germania, nonchè una delle zone più amate dai turisti e dai monacensi. Al suo interno trovano spazio diverse attività ricreative che vanno dalla gastronomia allo sport. Infatti, d’estate si può vedere la gente del luogo passeggiare, girare in bicicletta o fare un po’ di surf tra le onde della cascata sul Prinzregentenstraße. C’è anche chi approfitta del bel tempo per stendersi sui prati e prendere il sole, spesso mostrandosi come mamma lo ha fatto (il nudismo è consentito in alcune aree del parco).

Tra i molti monumenti presenti, ti consiglio di visitare la Torre cinese, un’edificio a forma di pagoda che ospita una delle birrerie più famose della città, e la casa del the giapponese. Infine recati al tempietto greco sulla cima della collina, dove potrai vedere una romantica vista di Monaco di Baviera.


Spero che l’articolo ti sia stato utile. E tu, sei mai stato a Monaco di Baviera? Hai qualche altro consiglio su cosa visitare in città? Se ti va, condividi la tua esperienza con me e con gli altri lettori lasciando un commento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.