Suggerimenti e consigli per vivere Oslo low cost e risparmiare durante la visita alla costosa capitale della Norvegia


La Norvegia è uno dei paesi più belli che io abbia mai visitato, ma sicuramente non il più budget friendly.

I suo prezzi, secondi solo a quelli dell’Islanda, sono in grado di scoraggiare ogni buon viaggiatore attento al risparmio. In realtà, usando alcuni accorgimenti, è possibile risparmiare davvero molto durante un viaggio ad Oslo e rendere l’esperienza decisamente low cost.

Ti interessa l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Oslo low cost: consigli per risparmiare durante la visita alla costosa capitale della Norvegia

Dormire low cost ad Oslo: campeggiare a Langoyene Island

Quest’isola fa parte dell’arcipelago di Oslo ed è una meta molto nota tra gli abitanti per passeggiare, giocare a beach volley o andare in spiaggia. E’ raggiungibile in circa 15 minuti con la linea B4 del traghetto, operativo solo durante l’estate.

Qui, in una zona ben delimitata, è possibile piantare la propria tenda, seguendo le regole stabilite dal comune di Oslo. Sull’isola non è presente nessun servizio a parte un piccolo chiosco, quindi assicurati di portarti qualcosa da mangiare e da bere.

Noi ci abbiamo trascorso una notte quando eravamo giovani e selvaggi e tutto sommato è stata una bella esperienza. Abbiamo passato la serata esplorando l’isola e osservando le luci della città che si accendevano in lontananza.

Piccolo avvertimento: non pensare neanche per un istante di usare i bagni pubblici vicino all’area campeggio. Io ho provato ad entrarci una volta sola e quello che ho visto mi tormenta ancora in sogno. Su entrambi i lati dell’area per tende c’è un bosco: ecco, se proprio ti scappa, falla lì. Sicuramente correrai meno rischi di beccarti un’infezione.

La nostra tenda nell’area campeggio dell’isola

leggi anche COME SCEGLIERE UN CAMPEGGIO


Visita il Parco Vigeland e la Fortezza di Akershus

Ad Oslo si possono visitare anche alcune attrazioni low cost. Quelle che ti consiglio, e che abbiamo visitato anche noi, sono la fortezza di Akershus e il Parco Vigeland.

La Fortezza di Akershus si trova in cima alla collina di Akersneset, vicino alla stazione dei traghetti, e risale al XII secolo. I suoi interni sono stati ristrutturati in stile rinascimentale tra il 1588 e il 1648 ed oggi sono utilizzati dal Governo come sale di rappresentanza durante gli incontri ufficiali.

Il complesso ospita anche il Mausoleo dei Reali di Norvegia e due musei: quello delle Forze Armate quello della Resitenza Norvegese.

Due barche a vela, una biancaa e marrone e una bianca e blu, ormeggiate davanti ad un molo, con alle spalle la fortezza di Akershus adagiata sulla collina.
La fortezza di Akershus vista dal molo

Il Parco Vigeland si trova all’interno del Frognerparken, il più grande parco cittadino di Oslo, ed è una delle attrazioni più visitate della città per passeggiare e trascorrere del tempo all’aria aperta.

Al suo interno si trova un’esposizione permanente di statue realizzate dell’artista Gustav Vigeland. Alcune sono davvero molto singolari e sinceramente mi hanno fatto scappare qualche risata. Ma probabilmente sono io che non capisco l’arte.

Una delle statue del parco Vigeland che mi ha lasciato più perplessa

Card dei trasporti o Oslo Pass per viaggiare low cost

Oslo ha una fitta di rete di bus e tram che ti permetteranno di arrivare praticamente ovunque.

Se conti di usare molte volte i trasporti pubblici, l’opzione migliore per risparmiare è quella di comprare l’Oslo Pass o la card dei trasporti. La scelta dipende dalle tue esigenze di viaggio.

L’Oslo Pass infatti è conveniente soprtatutto per i musei e copre solo i trasporti nelle zone 1 e 2 (quindi per fare un esempio non sono inclusi i trasporti da e per l’aereoporto o per il parco di Vigeland).

La card dei trasporti, invece, è disponibile in diverse soluzioni che arrivano a coprire tutte le zona delle città ed è ovviamente molto più economica del pass. Per maggiori informazioni su prezzi e condizioni della carta puoi consultare questo link.

Noi ad esempio, avendo visitato solo il museo di Fram, ed essendoci mossi molto con i mezzi pubblici, abbiamo preferito fare la carta dei trasporti, piuttosto che acquistare l’Oslo Pass.


leggi anche COME RISPARMIARE DURANTE UN INTERRAIL


Oslo low cost: consigli per risparmiare durante la visita alla costosa capitale della Norvegia
Il Teatro dell’Opera di Oslo

Panorami di Oslo low cost: salire sul tetto del teatro dell’Opera

Il teatro dell’opera di Oslo si trova nella zona portuale della città ed è uno dei più importanti e prestigiosi teatri scandinavi.

La sua particolarità sta proprio nella sua architettura. Infatti il tetto dell’edificio è stato concepito come una sorta di rampa che permette ai visitatori di salire fino in cima per ammirare dall’alto la città e il suo splendido fiordo.


Questi erano i miei consigli per risparmiare e vivere Oslo in modalità low cost. E tu hai mai visitato la Norvegia? Conosci altri trucchi per poter viaggiare risparmiando in questo paese così bello, ma così costoso?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.