Dalle classiche statue in legno ai personaggi meccanici: un tour nel centro storico per scoprire i presepi più belli ed originali di Bologna


Andar per presepi è una delle attività più tipiche e divertenti da fare nel periodo natalizio a Bologna. Qui le rappresentazioni della natività sono sparse in ogni angolo della città, dalle chiese, ai palazzi fino ai cortili delle case.

Non sono mai stata una fan dei presepi, anzi quando vivevo ancora con i miei genitori lasciavo a mia sorella l’ingrato compito di posizionare le statuine per comporre la scenografia natalizia.

Con l’avanzare dell’età, però, ho comiciato ad apprezzare il valore culturale ed iconico di questa tradizione. Così, per la gioia di mia madre, quest’anno un angolino del mio salotto è stato dedicato ad un piccolo presepe homemade che avevo realizzato nel periodo pre-Ambra.

Durante il nostro breve soggiorno a Bologna abbiamo avuto modo di vedere parecchie di queste rappresentazioni e alcune ci hanno davvero colpito per la loro originalità e la cura con cui sono stati realizzati i personaggi.

In questo articolo ho raccolto quelli che, secondo noi, sono i presepi più belli e caratteristici di Bologna. Così, se ti capiterà di trovarti nel capoluogo emiliano durante le feste, saprai dove andare per fare il pieno di spirito di natalizio.

Ti interessa l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Un po’ di storia

Molti ignorano che la tradizione del presepe bolognese ha origini molto antiche, risalenti addirittura al XI secolo.

Bologna, infatti, era una delle soste dei pellegrini che si recavano nelle città sante di Roma, Gerusalemme e Santiago de Compostela. Questo richiamò numerosi scultori e artisti che iniziarono a realizzare figure per i presepi delle chiese.

A partire dal 1700, grazie alla costante ascesa del mercato, cominciarono ad aprire le prime botteghe artigiane specializzate nella realizzazione di statue e personaggi per i presepi domestici.

Per riuscire a vendere i frutti del loro lavoro, gli artigiani istituirono la Fiera di Santa Lucia, un tradizionale mercato che si svolge ancora oggi e che si tiene nel periodo del 13 dicembre, giorno dedicato alla santa.

La tradizione presepiale di Bologna è così sentita che presso il Museo Davia Bargellini, il Museo della Beata Vergine di San Luca e la Pinacoteca Nazionale si possono ammirare delle esposizioni permanenti di presepi tradizionali e meccanici.

I presepi più belli di Bologna

Il presepe più antico d’Italia

All’interno della cappella della Basilica di Santo Stefano si può ammirare il presepe creato dell’artista Lina Osti. L’opera è realizzata in terracotta e comprende statue della classica tradizione natalizia.

Dalle classiche statue in legno ai personaggi meccanici: un tour nel centro storico per scoprire i presepi più belli ed originali di Bologna
Il bellissimo presepe tradizionale della Basilica

Inoltre, sempre all’interno della cappella, è conservato niente meno che il presepe più antico d’Italia. Si tratta di cinque statue di circa un metro d’altezza, realizzate da un artista ignoto intorno all’XI secolo, che rappresentano l’adorazione dei Magi.

Il presepe più antico d’Italia

Il presepe artistico di Ivan Dimitrov

Una volta uscito dal complesso, prosegui dritto e dirigiti verso Corte Isolani, un passaggio che collega una serie di corti interne di Palazzo Isolani impreziosito da boutique, enoteche e ristoranti.

Qui, ben protetto all’interno di una teca, troverai il presepe artistico realizzato dallo scultore Ivan Dimitrov. Le statue in terracotta sono state modellate dall’artista ispirandosi a famosi pittori come Leonardo e Rubens.

Il presepe di Ivan Dimitrov nella sua teca a Corte Isolani

Il presepe dei commercianti di Bologna

Una volta uscito da Corte Isolani, svolta destra e entra nel Palazzo Segni, sede della Confcommercio.

Qui, nel bellissimo Salone dei Carracci, troverai ad aspettarti il Presepe dei Commercianti, uno dei presepi più particolari ed interessanti di Bologna.

Si tratta di una raccolta di statue raffiguranti i mestieri antichi e moderni che da sempre hanno caratterizzato la città. Venditori ambulanti, strilloni, lavandaie, mercanti danno vita ad antiche scene quotidiane che trasportano il visitatore indietro nel tempo.

La mostra è arricchita da 25 statue che rendono omaggio ad alcuni personaggi storici, bolognesi di nascita o di adozione, come Guglielmo Marconi, Lucio Dalla, Umberto Eco e i fratelli Maserati.

Un dettaglio del presepe
Dalle classiche statue in legno ai personaggi meccanici: un tour nel centro storico per scoprire i presepi più belli ed originali di Bologna
I commercianti indaffarati e le rappresentazioni dei personaggi storici bolognesi
La statuina di Giovanni Pascoli

Il presepe di Wolfango

Presso il Santuario di Santa Maria della Vita è esposto uno dei presepi più originali di Bologna.

Le statue, infatti, sono state realizzate dallo scultore Wolfango che ha cominciato questa raccolta come passatempo per allietare le feste in famiglia.

Il risultato di questo lavoro sono 200 statuine raffiguranti personaggi tradizonali del presepe, ma anche figure storiche come Ghandi, Obama, Charlot, Topolino e molti altri.

L’esposizione è curata dalla figlia dell’artista e si trova nella navata principale della chiesa. Al piano superiore, invece, si trova una mostra in cui sono esposti i disegni e le bozze delle statue.

Dalle classiche statue in legno ai personaggi meccanici: un tour nel centro storico per scoprire i presepi più belli ed originali di Bologna
Alcuni personaggi dell’originale presepe di Wolfango

Il presepe meccanico dell’Abbazia di San Francesco a Bologna

Questo è sicuramente uno dei presepi meccanici più conosciuti e apprezzati dagli abitanti di Bologna, tanto che non è difficile trovare nonni che portano i nipotini a godersi lo spettacolo.

Si tratta di una rappresentazione realizzata con manichini meccanici che mettono in scena l’arrivo dei Magi, giunti ad adorare il Bambin Gesù.

L’ambientazione è molto curata, con tanto di musica e giochi di luce per rendere lo spettacolo più realistico e suggestivo.

I personaggi meccanici del presepe dell’Abbazia di San Francesco

Questi erano i presepi più iconici ed interessanti che abbiamo visitato durante la nostra permanenza a Bologna. Fatemi sapere nei commenti qual è il vostro preferito e se anche voi siete amanti di questa tradizione natalizia.

4 commenti
  1. Maria
    Maria dice:

    Adoro i presepi! Infatti mio papà era solito farne, ora in sua assenza fisica continuo io la tradizione. Mi mancava l’attività presepiale bolognese!

    Rispondi
  2. Julia
    Julia dice:

    Mi piacciono i presepi ma prima il gatto poi i bambini riuscire ad averlo a posto è sempre stato un problema perciò lo faccio saltuariamente. Non sapevo che Bologna fosse famosa per i presepi e conservasse questo presepe antico

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.