Come chiedere il rimborso del biglietto acquistato con Trenitalia in caso di rinuncia al viaggio, ritardo del treno e altre cause imputabili alla compagnia


In questo periodo di confusione ed incertezza, rimanere a casa e rinunciare a viaggiare è la scelta migliore che possiamo fare per tutelare noi stessi e i nostri cari.

Mentre aspettiamo che la bufera passi, possiamo avere almeno la magra consolazione di avere indietro i soldi spesi. In questo articolo, infatti, ti spiegherò come chiedere un rimborso per i biglietti acquistati con Trenitalia, in caso di rinuncia al viaggio o ritardo del treno.

A causa delle nuove disposizioni nazionali per l’emergenza coronavirus, Trenitalia ha deciso di rimborsare integralmente i biglietti di tutti i cittadini costretti a rinunciare al viaggio. Per maggiori informazioni sulle modalità di rimborso, puoi consultare questo link

Ti interessa l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Trenitalia: come chiedere il rimborso del biglietto in caso di rinuncia al viaggio o ritardo del treno

Rimborso del biglietto Trenitalia in caso di rinuncia al viaggio

In caso di rinuncia al viaggio, devi chiedere il rimborso entro le 23.59 del giorno precedente alla data di utilizzo del biglietto. Il rimborso prevede una trattenuta del 20% del prezzo totale del biglietto ed è valido solo se hai acquistato una tariffa base, o un gruppo di biglietti con offerta famiglia e/o bimbi gratis.

Non puoi chiedere il rimborso se:

  • hai acquistato i biglietti con offerte speciali (economy, supereconomy, A/R in giornata, ecc…)
  • l’importo del rimborso, una volta applicata la trattenuta, è inferiore o pari a 8 euro per i treni regionali e a 10 euro per quelli nazionali
  • il biglietto risulta smarrito, rubato o distrutto
  • in caso di supplementi (prenotazione posto bici, ecc…)

Puoi presentare richiesta in diversi modi:

  • presso la biglietteria di acquisto o di partenza, ma non in quella di arrivo
  • presso le direzioni regionali o provinciali (per treni speciali o in caso di biglietteria chiusa o assente)
  • l’Agenzia presso cui hai acquistato il viaggio
  • tramite Call Center
  • online, compilando il web form (solo se hai acquistato il biglietto sul sito o tramite call center)
  • tramite l’App Trenitalia (solo se hai comprato il biglietto sul sito, tramite call center o con l’app)

Se la biglietteria è chiusa, devi telefonare al Call Center comunicando il codice identificativo di prenotazione (PNR), il tipo di rimborso richiesto e i tuoi dati personali. Entro le 24 ore successive devi poi presentare la domanda di rimborso, compilando il form online sul sito o il modulo rimborsi cartaceo disponibile in tutte le biglietterie Trenitalia.

Nel caso tu chieda il rimborso direttamente alla biglietteria o all’agenzia viaggi, l’importo ti verrà dato direttamente in contanti. Negli altri casi, invece, riceverai un bonifico sul tuo conto o un bonus da utilizzare per il tuo prossimo viaggio (valido entro un anno dall’emissione).

Rimborso del biglietto Trenitalia per ritardo o altre cause

Puoi richiedere il rimborso totale del biglietto in caso di:

  • soppressione del treno per interruzioni della linea o da parte dell’autorità pubblica
  • perdita della coincidenza
  • impossibilità a continuare il viaggio anche usando i mezzi altrenativi messi a disposizione dalla compagnia
  • ritardo del treno superiore a 60 minuti

Nel caso in cui, per problemi tecnici, il treno su cui viaggi sia differente da quello prenotato oppure che la classe o il servizio cuccette siano inferiori a quello per cui hai pagato, puoi richiedere un rimborso parziale.

Puoi chiedere il rimborso con una delle seguenti modalità:

  • nella stazione in cui si è verificata l’interruzione del viaggio
  • all’agenzia viaggi presso cui hai acquistato il biglietto
  • alle direzioni regionali o provinciali, in caso in cui la biglietteria sia chiusa o per treni speciali;
  • tramite posta a “Trenitalia S.p.A., Ufficio Reclami e Rimborsi, Piazza della Croce Rossa 1, 00161 Roma”, allegando il biglietto originale
  • chiamando il Call Center
  • compilando il web form (se hai acquistato il biglietto online)

In caso dovessi richiedere il rimborso completo del biglietto direttamente in una biglietteria Trenitalia, questa procederà al rimborso solo se i motivi sono facilmente verificabili dal personale. In caso contrario, dovrai compilare questo modulo e la tua richiesta verrà presa in esame alla direzione regionale.

Se richiedi il rimborso direttamente alla biglietteria o all’agenzia viaggi, ti verrà dato il rimborso in contanti. Negli altri casi, invece, lo riceverai sottoforma di bonifico sulla carta usata per l’acquisto, sul tuo conto oppure sotto forma di bonus spendibile entro un anno.


leggi anche CINQUE TERRE EXPRESS: IL “BIGLIETTO SPECIALE” DI TRENITALIA


Indennità per ritardo

In caso di ritardo, Trenitalia concede un’indennità sul biglietto a seconda dell’entità del ritardo:

  • per ritardi tra 30 e 59 minuti, ti verrà corrisposto un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto, da utilizzare entro 12 mesi per nuovi acquisti (valido solo per i treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento)
  • per ritardi superiori tra 60 e 119 minuti, riceverai un’indennità del 25% del prezzo del biglietto, mentre da 120 minuti in poi il valore dell’indennità sarà del 50%.

Nell’ultimo caso potrai decidere se ricevere un bonus per acquisatre altri biglietti, oppure un riaccredito sul tuo conto bancario o in contanti.

Puoi richiedere l’indennità entro dodici mesi dalla data di validità del biglietto, nei seguenti modi:

  • compilando il form online
  • nella tua area riservata sul sito Trenitalia, utilizzando la funzionalità “Richiedi Indennizzo” (solo per i biglietti acquistati on line o su app)
  • all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
  • presso qualsiasi biglietteria;
  • chiamando il Call Center (solo per i biglietti acquistati tramite il Call Center, online o con l’app)
  • compilando il modulo cartaceo, disponibile in ogni biglietteria, e spedendolo alla direzione regionale (solo per i treni regionali)

Spero che l’articolo ti sia stato utile. Fammi sapere nei commenti se anche tu hai dovuto rinunciare ad un viaggio in questi utlimi mesi, così mi farai sentire meno sfortunata 🙂

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.